sulla ma pelle netflix
blog

Sulla mia pelle : il film targato Netflix che racconta del caso Cucchi

E’ arrivato su Netflix il film “Sulla mia pelle” già presentato alla Mostra del Cinema Internazionale di Venezia.

La regia è di Alessio Cremonini e racconta della morte di Stefano Cucchi, un giovane romano trovato in possesso di stupefacenti, umiliato e picchiato dalle forze dell’ordine italiane.

Più volte è stato definito un omicidio di stato.

Ancora oggi, non si conoscono i reali motivi della sua morte, spesso oscurata ai media e indirizzata verso false piste. Stefano Cucchi ci lascia dopo 7 giorni di custodia cautelare e muore ufficialmente per mancanza di cure sanitarie.


Molto bella la colonna sonora del film acquistabile su Amazon a 12,49 € a questo Link


La storia de “Sulla mia pelle”

Il 15 ottobre del 2009, Stefano Cucchi si trova in una periferia di Roma e viene fermato dai Carabinieri mentre vende per 20€ una dose di hashish. Scortato in caserma, gli vengono trovati addosso 12 confezioni di hashish per un totale di 21 grammi, tre confezioni di cocaina e una pasticca di Rivotril che usava personalmente dato che soffriva di epilessia.

Immediatamente viene posto in custodia cautelare e processato per direttissima. Il giorno dopo già davanti al giudice si mostra con evidenti difficoltà motorie e grandi ematomi agli occhi. Dichiara di non essere stato picchiato dai Carabinieri. Nei giorni successivi le sue condizioni peggiorano e viene trasferito all’ospedale “Fate Bene Fratelli” dove gli vengono refertate lesioni a gambe e viso, frattura della mascella , emorragie interne e fratture alle vertebre. Dichiara di non voler essere ricoverato.

Morirà dopo pochi giorni, il 22 ottobre 2009, presso l’ospedale “Sandro Pertini” dove venne ricoverato d’urgenza senza alcun successo. E’ arrivato in ospedale denutrito, pesava solo 37 kg.

Durante il suo periodo di custodia cautelare la famiglia chiese di vederlo, ma il permesso non fu mai accettato.

Un alone di mistero rimane ancora oggi dietro alla morte di Stefano Cucchi, soprattutto dopo l’assoluzione dei medici e dei tre Carabinieri.

Tutti invocano giustizia ma soprattutto vogliono la verità : Cucchi è stato picchiato con violenza dai Carabinieri fino a provocargli fratture, lesioni ed emorragie che gli sono costate la vita.

Cosa c’è dietro questo omicidio ?

Alessio Cremonini propone questo film per cercare la risposta e far aprire gli occhi a tutti coloro che hanno creduto alla Corte d’Appello.